"Chiudi gli occhi e guarda" Le opere di Cetti Tumminia che raccontano la forza delle donne



Nelle opere dell’artista gli occhi osservano ed attraverso ciò il fruitore può comunicare con la propria anima, perché se l’arte è comunicazione, l’arte come nel caso di Tumminia, sa donare le chiavi essenziali alla riscoperta della nostra anima e per la capacità di vivere con consapevolezza il viaggio con noi stessi. Non giudicano le sue donne, non guardano mai l’osservatore con allegria o giudizio ma si muovono con delicatezza nella sfera dei ricordi, del passato, e se guardano, se osservano, lo fanno con dolcezza e per farci sentire vivi e per farci riscoprire in qualche modo la nostra sensibilità.


La figura femminile è sempre stata oggetto di rappresentazione nelle arti figurative, ricoprendo di volta in volta una veste simbolica diversa. Il modo di rappresentarla e il ruolo simbolico da essa svolto sono cambiati nel corso dei secoli, di pari passo con l’evoluzione delle tecniche artistiche e degli stili, con il variare del gusto estetico e, elemento non meno importante, con il diverso modo di concepire il ruolo della donna nella società.

Fin dagli albori della civiltà la figura femminile, quindi, è stata protagonista della storia umana.


Si può dire che l’arte abbia colto ogni suo aspetto, ma mai la sua interezza, anche perché la donna stessa si esprime mediante aspetti differenti e parziali, come ogni individuo ma forse particolarmente, in virtù di quella lunaticità che tanto spesso le viene attribuita e che la rende un caleidoscopio di manifestazioni, un’altalena di stati d’animo, un dilemma tra bisogni e desideri, sempre diversa dalle altre donne e persino da sé stessa, eppure altrettanto salda e necessaria.


Per l’artista Cetti Tumminia, la donna è anzitutto essenza che va oltre l’indubbia forma: è il simbolo della figurazione di tutti i tempi, è l’archetipo della dimensione umana, della sua trasparente profondità, del suo glorioso intelletto, della sua perfezione assoluta, sopra ogni altra forma vivente e sopra la vita che ogni giorno viviamo, la donna è emblema della libertà e del suo mondo interiore.


Romina Sangiovanni




L’arte mi spoglia della corazza di cui mi vesto per affrontare il quotidiano, per contrastare ciò che non accetto e che non mi appartiene. E’ un mezzo alto ed insieme profondo, necessario, per comunicare con me stessa e con gli altri: mi aiuta a mettere in luce caratteristiche umane positive, a bilanciare quello che è il mondo visibile che quotidianamente logora la parte migliore di noi. E’ un modo per combattere silenziosamente, un modo per scavarmi dentro e portarmi fuori, un modo per urlare, un modo per accogliere e perdonare me stessa, un modo per trovare la pace ed avere speranza.

Cetti Tumminia



Visita la sua pagina


0 visualizzazioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SEGUICI SU

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Pinterest
  • Tumblr

La traduzione del sito in inglese, francese, spagnolo e tedesco è  effettuata in modalità automatica.

Il sito utilizza tutti i protocolli di sicurezza di ultima generazione. (PCI DSS) di livello 1, ISO 27001, ISO 27018, Transport Layer Security (TLS)...

© 2020 All Rights Reserved FMB Art Gallery | FMB Globo Arte s.rl.s. P. IVA IT15187741002 | Created by fl designer